Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Seminario su Reddito di Cittadinanza: Piattaforme e Rendicontazione - Relatori: Dott.ssa Baracchini, Dott. Emilio Gregori, Dott. Giovanni Viganò - 16 gennaio 2020 - Sede: Varese ID CORSO: 37422

Iscriviti

Sono stati richiesti i CFP al CROAS Lombardia con ID CORSO: 37422. In istruttoria

UPEL intende svolgere un ruolo di aggiornamento continuo e supporto tecnico ai comuni nella realizzazione del Reddito di cittadinanza.

Dopo la giornata di aggiornamento in materia di controlli anagrafici e PUC, e quella in materia di nuovo ISEE, si propone adesso un aggiornamento in materia di piattaforme e di rendicontazione.

Faremo il punto su GePI e sul SIUSS con il prezioso intervento di due esperti in materia, Emilio Gregori e Giovanni Viganò, che integreranno il nostro team di supporto tecnico, coordinato dalla Dott.ssa Baracchini.

DOCENTI:

Dott.ssa Nicoletta Baracchini- Giurista, Esperta di legislazione sociale e sanitaria, consulente ANCI in materia di ISEE e ReI, componente del gruppo ministeriale sull'attuazione dell'ISEE. Collabora con Regioni ed Enti locali per le normative in materia organizzazione, regolamentazione e valutazione di servizi pubblici.

Dott. Emilio Gregori - Ricercatore, consulente e formatore senior, si occupa di analisi delle politiche pubbliche, coordina indagini quantitative nell’ambito dei progetti di ricerca sociale e svolge consulenza relativamente alla pianificazione territoriale, per l’implementazione di sistemi informativi socio-assistenziali, nonché per la valutazione della qualità nei servizi sociali, sociosanitari e del lavoro.

Dott. Giovanni Viganò - Ricercatore e formatore senior, ha più di 10 anni di esperienza nell’ambito del supporto strategico agli enti pubblici per la programmazione delle politiche sociali e socio-sanitarie sia a livello nazionale che nell’ambito dei numerosi progetti europei di cui ha curato il coordinamento scientifico. È membro della lista di esperti indipendenti del Programma Europeo INTERREG di Cooperazione territoriale Central Europe.

IL CONTESTO DI RIFERIMENTO:

Tutti gli Enti Locali e gli Enti pubblici, ai sensi del D.L. 78/2010 e del decreto interministeriale 206/2014, sono tenuti trasmettere a INPS le informazioni relative ai beneficiari e alle prestazioni sociali ad essi concesse. Il Decreto Legge 4/2019, attuativo del Reddito di Cittadinanza, rende oggi estremamente urgente l'assolvimento di tale adempimento, soprattutto per quegli enti erogatori che non hanno ancora mai vissuto l'esperienza di attivazione dei canali e delle modalità per la trasmissione dei dati all'INPS, titolare del SIUSS. La cifra ricevuta dai beneficiari delle misure sulla povertà, come il Reddito di Cittadinanza, è corrisposta al netto delle agevolazioni già erogate dai singoli Comuni. Per questo motivo, è necessario da parte degli enti erogatori trasmettere al più presto tutti i dati relativi ai trattamenti assistenziali riconosciuti ai componenti dei nuclei famigliari tramite la piattaforma SIUSS. Questo passaggio sarà necessario per consentire il corretto calcolo del contributo da erogare ai beneficiari, evitando così possibili erogazioni di prestazioni indebite che andrebbe a creare un potenziale danno erariale. La mancata trasmissione dei dati potrebbe comportare infatti la creazione di illecito disciplinare e responsabilità erariale in capo al funzionario dell’Ente responsabile dell’invio.

Con il D.Lgs. 4/2019, attuativo del Reddito di Cittadinanza, e in particolare con il Decreto ministeriale del 2 settembre 2019, che istituisce e norma il Sistema informativo del Reddito di cittadinanza, gli Enti territoriali assumono importanti obblighi gestionali e informativi riguardo alle attività connesse alla presa in carico dei beneficiari RdC con i quali deve essere sottoscritto un Patto per l’Inclusione Sociale. Le conseguenze organizzative e operative per gli Enti sono importanti e richiedono con urgenza l’attivazione dei profili utente su GePI e l’utilizzo della piattaforma per la corretta trasmissione dei dati, la gestione delle progettualità, l’implementazione dei controlli anagrafici e l’avvio dei Progetti Utili alla Collettività

OBIETTIVI SPECIFICI DELLA MATTINATA FORMATIVA:

Comprendere le caratteristiche base del SIUSS, le finalità della sua istituzione, la legislazione nazionale di riferimento quella più specifica ed attuativa, nonché gli obblighi previsti per tutti gli Enti Locali e ed Enti pubblici interessati;

Conoscere quali dati e quali informazioni debbano essere processati e inviati e secondo quali modalità;

Essere consapevoli dei vantaggi che il contributo al SIUSS può portare all’ente erogatore stesso.

Essere in grado di assolvere il tracciato record INPS connesso all’avvio della misura RdC su BDPSA, BDPS, BDVPP

Comprendere la struttura del Sistema informativo del Reddito di cittadinanza, in particolare di GePI e delle tre sezioni in esso contenute (Gestione dei Patti per l’Inclusione Sociale, Controlli anagrafici e Progetti Utili alla Collettività);

Attivare i profili utente ai fini dell’utilizzo della Piattaforma e conoscere funzioni e responsabilità dei diversi attori coinvolti;

Stimolare la riflessione sulle possibili soluzioni organizzative e operative rispetto alla presa in carico dei beneficiari RdC;

Fare luce sui nodi aperti relativi allo stato di sviluppo della piattaforma e sulle possibili soluzioni da adottare in questa prima fase di avvio della misura.

DESTINATARI:

Responsabili dei Servizi Sociali/Uffici amministrativi, operatori degli Uffici Amministrativi di Comuni ed Enti Locali. Amministratori/Direttori/Responsabili di Enti/Strutture erogatori le prestazioni. Operatori professionali (assistenti sociali, educatori) dei settori sanitario e sociosanitario.

STRUTTURA:

mezza giornata / dalle ore 9.30 alle ore 13.00.

SEDE:

VARESE – “Sala Convegni di Upel Varese” – Via Como n. 40 – Varese. (Upel mette a disposizione un tagliando, al costo di € 4,00, da utilizzare, senza limite di orario, al parcheggio Upim/Carrefour).

QUOTE:

La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria.


PER ISCRIVERTI:

L'iscrizione al corso è obbligatoria e dovrà essere effettuata esclusivamente ON-LINE. Sul sito di Upel www.upel.va.it, nella home page è pubblicato l'elenco dei "corsi attivi"; cliccando sul link del corso prescelto si accede alla sezione "Formazione" dove è possibile effettuare la registrazione/iscrizione.

La registrazione dei dati personali, per l'iscrizione al sito, è obbligatoria e verrà richiesta solo al primo accesso. La conferma dell'avvenuta registrazione sarà comunicata all'indirizzo mail indicato.

I dati personali saranno trattati nel rispetto Regolamento generale sulla protezione dei dati 27 aprile 2016, n. 679. Nell’“area riservata”, dopo l'iscrizione online, sarà possibile scaricare la documentazione predisposta dal docente. L'attestato di partecipazione sarà scaricabile al termine del corso e previa verifica, da parte della Segreteria Upel, dell’effettiva presenza allo stesso e dopo la compilazione del questionario di valutazione.

DISDETTA CORSO:

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Upel, dell’“iscrizione” al corso/convegno on-line.  Eventuale disdetta dovrà essere comunicata in forma scritta, inviata tramite fax al n. 03321888021 o tramite e-mail all’indirizzo formazione@upel.va.it, 3 giorni prima dell’inizio del corso. 

La mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito dei diritti di segreteria pari ad € 25,00.

Per ogni ulteriore informazione si prega di contattare la segreteria Upel:0332 287064.