Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

CORSO SU: I PROGETTI UTILI ALLA COLLETTIVITÀ (PUC) Relatore: Dott.ssa Nicoletta Baracchini Sede: Cagliari

Iscriviti

DOCENTE:

Dott.ssa Nicoletta Baracchini – Giurista, Esperta di legislazione sociale e sanitaria, consulente ANCI in materia di ISEE e ReI, componente del gruppo ministeriale sull'attuazione dell'ISEE. Collabora con Regioni ed Enti locali per le normative in materia organizzazione, regolamentazione e valutazione di servizi pubblici

DESTINATARI:

Responsabili dei Servizi Sociali/Uffici amministrativi di Comuni e Enti Locali. Amministratori/Direttori/Responsabili di Enti/Strutture erogatori le prestazioni.

Operatori professionali (assistenti sociali, educatori) dei settori sanitario e sociosanitario.

Operatori degli Uffici amministrativi di Comuni e Enti Locali.

STRUTTURA:

una giornata / dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.

OBIETTIVI:

I PUC rappresentano l’espressione della condizionalità che contraddistingue il sistema del reddito di cittadinanza.

L’amministrazione titolare dei PUC è il Comune, che può avvalersi della collaborazione di enti del terzo settore o di altri enti pubblici. 

I PUC possono essere collocati in vari settori dell’ente, in attività utili alla collettività. Tuttavia, le risorse per la predisposizione e gestione dei PUC sono quelle del PON Inclusione e del Fondo Povertà, che sono assegnate all’ambito. Ciò rende necessaria l’adozione di misure organizzative e di atti amministrativi dedicati.

Considerato anche il numero ingente dei soggetti che dovranno essere impegnati e collocati nei PUC, si genera oggi una complessità organizzativa che impegna i comuni, coordinati a livello di ambito, in una serie di attività amministrative e gestionali, che vanno tempestivamente affrontate per poter adempiere al compito assegnato, definire il catalogo, alimentare la piattaforma, e consentire ai beneficiari di restituire ore di utilità alla comunità locale.

Il corso, dal taglio pratico- operativo, intende fornire le competenze normative e metodologiche per poter progettare e implementare sul territorio comunale i PUC.

Durante la giornata saranno presentati case history, esperienze e buone prassi di processi di implementazione e di progetti già avviati e saranno forniti ai partecipanti fac simili di atti amministrativi utili.

La partecipazione al corso darà diritto a ciascun comune iscritto all’assistenza post formazione da parte della docente, consistente nella possibilità di porre un quesito o la supervisione/correzione di un atto inerente al tema PUC.

PROGRAMMA:

  1. I PUC: natura giuridica e finalità
  2. Soggetti tenuti e categorie esonerate
  3. Fonti di finanziamento dei PUC: dall’ambito al comune
  4. Criteri di assegnazione dei PUC ai beneficiari RdC in caso di esiguità di posti disponibili
  5. Il ruolo dei Comuni nella predisposizione e gestione dei PUC: trasversalità delle attività
  6. La necessaria collocazione dei beneficiari in attività dedicate al comune di residenza
  7. Coordinamento e tutoraggio: attività strategiche per il successo dei PUC
  8. Il ruolo dell’ambito sociale e i rapporti (anche economici) tra ambito e comune
  9. Tempi e modi di definizione del catalogo da parte del comune; l’alimentazione della piattaforma GePI

10.  I rapporti col centro per l’impiego per la gestione elle postazioni disponibili

11.  Ambiti di realizzazione dei PUC: 

  1. Analisi dei fabbisogni e delle risorse comunali:
    • dalla verifica dei dati quantitativi sui beneficiari, e dalle loro composizioni nucleo, si identificheranno il numero dei posti e il numero delle ore necessarie ad impegnare i beneficiari
  2. ricognizione e analisi delle sedi in cui collocare i progetti di pubblica utilità
    • ricognizione dei servizi comunali in cui è possibile collocare i progetti di pubblica utilità
    • ricognizione dei servizi in convenzione o gestiti dal terzo settore in cui è possibile collocare i progetti di pubblica utilità

12.  I rapporti col terzo settore e con altri enti pubblici per la collocazione dei PUC

13.  Gli atti e le procedure amministrative necessarie: Manifestazioni di interesse, Coprogettazioni, convenzioni

14.  Gli atti di approvazione dei progetti: il catalogo e il suo periodico aggiornamento

15.  individuazione dei referenti delle sedi locali di progetto, loro formazione e coordinamento

16.  struttura del progetto e suoi elementi essenziali

17.  predisposizione dei progetti: elementi di project cycle management

18.  assegnazione dei beneficiari ai progetti: precisa individuazione dei requisiti per il corretto matching con i beneficiari RdC

19.  obblighi di sicurezza, assicurativi e formativi nei confronti dei soggetti collocati nei PUC

20.  predisposizione degli strumenti amministrativi per la gestione delle presenze, assenze, giustificazioni, ecc.

21.  l’iter sanzionatorio

22.  valutazione della qualità dei servizi resi, dell’efficacia degli interventi e dell’impatto dei progetti di pubblica utilità sul sistema locale dei servizi


SEDE DEL CORSO:

CAGLIARIHotel Regina Margheriita” – Viale Regina Margherita, 44, Cagliari 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:

ü  Per TUTTI gli ENTIla quota per ogni iscritto è di €. 75,00 (esente IVA ai sensi dell'articolo 10, comma 1, n. 20 del D.P.R. 633/1972).

ü  Per PROFESSIONISTI e AZIENDE: la quota per ogni iscritto è di €. 75,00 + Iva (totale quota €.91,50). 


Sono integralmente deducibili dal reddito professionale, entro il limite annuo di 10.000 euro, le spese per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso UBI BANCA S.p.A. – Via Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN IT22Y0311110801000000003091) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.


PER ISCRIVERTI:

L'iscrizione al corso è obbligatoria e dovrà essere effettuata esclusivamente ON-LINE. Sul sito di Upel www.upel.va.it, nella home page è pubblicato l'elenco dei "corsi attivi"; cliccando sul link del corso prescelto si accede alla sezione "Formazione" dove è possibile effettuare la registrazione/iscrizione.

La registrazione dei dati personali, per l'iscrizione al sito, è obbligatoria e verrà richiesta solo al primo accesso. La conferma dell'avvenuta registrazione sarà comunicata all'indirizzo mail indicato.

I dati personali saranno trattati nel rispetto Regolamento generale sulla protezione dei dati 27 aprile 2016, n. 679. Nella “bacheca personale”, dopo l'iscrizione online, sarà possibile scaricare la documentazione predisposta dal docente. L'attestato di partecipazione sarà scaricabile al termine del corso e previa verifica, da parte della Segreteria Upel, dell’effettiva presenza allo stesso e dopo la compilazione del questionario di valutazione.


DISDETTA CORSO:

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte di Upel, dell’“iscrizione” al corso/convegno on-line.  Eventuale disdetta dovrà essere comunicata in forma scritta, inviata tramite fax al n. 03321888021 o tramite e-mail all’indirizzo formazione@upel.va.it, 3 giorni prima dell’inizio del corso. 

Ø  Per coloro che appartengono ad Enti associati

Per EVENTI a PAGAMENTO:la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito dei diritti di segreteria pari al 50% della quota di partecipazione dovuta;

Ø Per coloro che appartengono ad Enti non Associati, Professionisti e/o Aziende 

La mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’applicazione del 50% della quota di partecipazione dovuta

Per gli importi delle quote di iscrizione superiori €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo dell’importo di €. 2,00. Il codice CIG, se previsto, dovrà essere comunicato alla segreteria Upel all’indirizzo mail: upel@upel.va.it

Per ogni ulteriore informazione si prega di contattare la segreteria Upel: 0332 287064.