Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

RELAZIONE DI FINE MANDATO

Il Decreto Legislativo n. 149/2011 ha introdotto un nuovo adempimento per Province e Comuni al fine di garantire il coordinamento della finanza pubblica, il rispetto dell’unità economica e giuridica della Repubblica, il principio di trasparenza delle decisioni di entrata e di spesa.

Questo adempimento è costituito dalla redazione della Relazione di fine mandato a cura del responsabile del servizio finanziario o del segretario generale e sottoscritta dal sindaco non oltre il sessantesimo giorno antecedente la data di scadenza del mandato.

Upel è in grado di predisporre la relazione utilizzando le informazioni reperibili su vari siti istituzionali (sito dell’Ente, sito della Direzione Centrale per la Finanza Locale, IFEL, ecc.) e sulla base della documentazione che dovrà essere fornita dall’Ente quale, in particolar modo:

  • rendiconto della gestione 2018 (anche in bozza);
  • rendiconto della gestione dell’esercizio precedente all’inizio del mandato;
  • ultimi Stato Patrimoniale e Conto Economico approvati;
  • Stato patrimoniale (o Conto del Patrimonio) e Conto Economico dell’esercizio precedente all’inizio del mandato;
  • questionari inviato dall’organo di revisione alla Corte dei Conti riferiti agli anni del mandato.

La redazione della relazione verrà effettuata in tre fasi:

1) predisposizione di una prima bozza di relazione sulla base dei questionari predisposti dall’organo di revisione nell’ultimo triennio forniti dall’Ente e delle informazioni reperibili sui vari siti istituzionali;

2) richiesta all’Ente dei restanti dati contabili e finanziari mancanti nonché delle parti descrittive necessarie per il completamento della relazione;

3) stesura finale della relazione da sottoporre all’Ente per l’approvazione definitivo (potranno comunque essere effettuate eventuali modifiche secondo le indicazioni fornite dall’Ente).

RELAZIONE DI INIZIO MANDATO

Il Decreto Legislativo n. 149/2011 ha introdotto un nuovo adempimento per Province e Comuni al fine di garantire il coordinamento della finanza pubblica, il rispetto dell’unità economica e giuridica della Repubblica, il principio di trasparenza delle decisioni di entrata e di spesa.

Questo adempimento è costituito dalla redazione della Relazione di inizio mandato a cura del responsabile del servizio finanziario o del segretario generale e sottoscritta dal sindaco entro il novantesimo giorno dall’inizio del mandato.

Upel è in grado di predisporre la relazione utilizzando le informazioni reperibili su vari siti istituzionali (sito dell’Ente, sito della Direzione Centrale per la Finanza Locale, IFEL, ecc.) e sulla base della documentazione che dovrà essere fornita dall’Ente quale, in particolar modo:

  • bilancio di previsione 2019-2021;
  • rendiconto della gestione 2018 ;
  • Stato Patrimoniale e Conto Economico 2018;
  • questionario inviato dall’organo di revisione alla Corte dei Conti sul Rendiconto 2017;
  • verifica straordinaria di cassa ex art. 224 del Tuel.

(eventuali altri dati ed informazioni verranno richiesti separatamente durante la predisposizione della relazione)

La redazione della relazione verrà effettuata in tre fasi:

1) predisposizione ed invio all’Ente di una prima bozza di relazione sulla base della documentazione fornita dall’Ente e delle informazioni reperibili sui vari siti istituzionali;

2) richiesta all’Ente di eventuali dati ed informazioni mancanti. In tale fase verranno recepite anche modifiche od integrazioni richieste dall’Ente;

3) stesura finale della relazione da sottoporre all’Ente per l’approvazione definitiva (potranno comunque essere effettuate eventuali modifiche secondo le indicazioni fornite dall’Ente).

Si precisa che UPEL riserva ai propri servizi agli associati e non svolge attività di consulenza ma di supporto formativo ai funzionari.